Gli errori sul sito di repubblica.it (ovvero come buttare al cesso la grammatica italiana)

Gli errori sul sito di repubblica.it (ovvero come buttare al cesso la grammatica italiana)

Quando ero piccolo (anni ’80) mi ricordo benissimo mio padre che mi diceva sempre che i giornali erano la fonte “ufficiale” della lingua italiana. Se avevi un dubbio su come si scrivesse una parola, dovevi guardare lì: se era uscita sul giornale allora significava che quella parola esisteva, e si scriveva proprio così. Garantito. Al limone…

Ora, non sono un grande studioso della lingua italiana, e anche io faccio tanti errori e strafalcioni – e, lo ammetto, sono piuttosto ignorante in analisi grammaticale… però oramai da anni sto assistendo ad un inesorabile peggioramento di molti siti di giornalismo italiano, uno tra tanti, il sito di repubblica www.repubblica.it – dove oramai l’ignoranza grammaticale è presente, in maniera molto evidente e pesante, praticamente in tutti gli articoli. E se arrivo ad accorgermene io, allora è davvero grave…

Certo che se dovessimo prendere spunto dai giornali oggi, non basterebbero altri dieci dizionari per tutte le parole “nuove” che dovremmo aggiungere…

Comments

  • Ezio Menotti | Mar 31,2018

    Direi che l’argomento è leggermente diverso: in un mondo un cui ci sono correttori ortografici pure nel display della lavatrice, come [email protected],acc#, malediz&, può essere che passino questi errori!?!?

  • Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *